Giornata internazionale della MontagnaGiornata internazionale della Montagna
 
Sostenibilità > Acqua

Giornata internazionale della Montagna

Tempo di lettura - Regina Paper for People Tempo di lettura previsto: 4 min

L’11 Dicembre è la Giornata Internazionale della Montagna.

Le basi per la sua nascita vennero poste nel 1992, in occasione della Conferenza delle Nazioni Unite sull’ambiente e sullo sviluppo, quando fu adottato il capitolo 13 dell’Agenda 21 dell’ONU “Managing Fragile Ecosystem: Sustainable Mountain Development” (gestione dell’ecosistema: sviluppo sostenibile della montagna) con un focus sull’ecosistema montano.

La crescente attenzione per le montagne ha portato l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a dichiarare il 2002 il primo anno Internazionale della Montagna.

Da questo momento l’Onu ha sancito la nascita della Giornata Internazionale della Montagna, l’11 dicembre di ogni anno a partire dal 2003. L’agenzia che organizza le celebrazioni coordinandole a livello globale è la FAO, attraverso il Mountain Partnership, facendo riferimento al “Watershed Management and Mountains programme” del Dipartimento delle Foreste.

Giornata internazionale della Montagna

Negli ultimi anni, la sensibilità degli enti locali e delle associazioni ambientaliste e umanitarie nei paesi e nelle regioni montane ha portato ad una presa di coscienza civile, seguita da migliaia di manifestazioni e iniziative celebrative.

Parallelamente, però, l’attenzione dei Governi e la sensibilità politica verso la montagna è andata scemando. Nel 2012, in occasione del decimo anniversario della Giornata Internazionale della Montagna, la FAO ha ripreso in esame il concetto dietro la nascita di questa giornata, in modo da rendere più forte la missione e lo scopo di una ricorrenza fondamentale per il benessere dell’intero Pianeta.

L’importanza della Montagna

Il principale obiettivo dell’IMD (International Mountain Day) è infatti quello di far crescere la consapevolezza circa i delicati equilibri ambientali di cui le montagne fanno parte. Perché ospitano il 12% della popolazione mondiale e sono un inestimabile patrimonio di biodiversità.

Perché sono inestimabili riserve idriche e la metà del quantitativo di acqua fresca necessario a livello globale proviene da lì, dalle montagne, grazie ai ghiacciai e alle sorgenti.

Le montagne sono tra gli ambienti che più risentono dell’inquinamento e del riscaldamento globale, e inondazioni frane e valanghe si fanno sempre più frequenti.

L’habitat montano è minacciato dallo sfruttamento eccessivo. Ma non è mai troppo tardi per modificare il nostro stile di vita, per contribuire a ridurre l’impatto energetico sull’ambiente e far sì che gli sforzi di governi, industrie, ONG, associazioni e privati cittadini siano utili alla protezione dell’ambiente montano.

Giornata internazionale della Montagna

Obiettivo, questo, citato tra gli obiettivi sostenibili dell’Agenda delle Nazioni Unite 2030. Il primo passo è partecipare alla IMG, anche contribuendo a diffondere il claim del 2018: #MountainsMatter.

Istituzioni, comunità e ONG sono invitate dalla FAO a scegliere un tema che sia rilevante.

Mountains Matter for water

Perché dalle montagne provengono il 50% delle fonti di acqua dolce del Pianeta.

Mountains Matter for Disaster Risk Reduction

Perché le variazioni climatiche causano alluvioni, frane e disastri naturali.

Mountains Matter for Tourism

Perché la montagna attira il 15-20% del flusso dei turisti e molte aree montane sono punti nevralgici per il patrimonio culturale umano.

Mountains Matter for Food

Perché sono siti di biodiversità agricola e perché lì si coltiva buona parte del cibo che arriva sulle nostre tavole: riso, patate, quinoa, pomodori, orzo.

Mountains Matter for Youth

Perché la vita in montagna può essere davvero difficile, specialmente per le generazioni più giovani cresciute in zone rurali e montane.

La migrazione verso le aree urbane porta alla mancanza di manodopera, di cui ha risentito l’agricoltura, il terreno e le foreste abbandonate a sé stesse.

Mountains Matter for Indigenous People

Per preservare il patrimonio di cultura, tradizioni e conoscenza che possiedono.

Mountains Matter for Biodiversity

Perché da solo l’ambiente montano supporta un quarto della biodiversità terrestre e molti animali in via d’estinzione, come il Leopardo delle nevi e il Gorilla.

Aderire all’IMD è un gesto consapevole e responsabile alla base dell’unico circolo positivo auspicabile (e possibile) oggi: quello della consapevolezza che porta al rispetto per l’ambiente. Sul sito info-IMD@fao.org tutte le informazioni sugli eventi di questa giornata.