Balcone a misura pollice verde - regina paper for peopleBalcone a misura pollice verde - regina paper for people
 
Casa > Quotidianità

Balcone a misura pollice (verde!)

Tempo di lettura - Regina Paper for People Tempo di lettura previsto: 2 min

Chi l’ha detto che in un grande città non si possa trovare un angolo di verde anche se si ha un balcone piccolo?

Il verde è un valore importantissimo per il nostro pianeta e contribuire anche in piccola parte è una cosa grande! Vediamo un po’ come fare.

Come rendere verde il nostro balcone

Se il balcone ha una ringhiera, la prima regola è quella di sfruttarla per appendere vasi con fiori come ad esempio la petunia, la verbena, le bocche di leone o il geranio parigino.

Sempre sulla ringhiera è possibile appoggiare una mensola appendiabiti, magari recuperata in un mercatino dell’usato e riportata a nuovo con una verniciata: sfruttando i ganci in ferro fissati sul retro e appoggiandoli a cavallo della ringhiera si ottiene un solido ripiano dove appoggiare libri, tazze, teiera, bicchieri e lanterne decorative.

Se invece il balcone avesse una protezione in muratura anziché una ringhiera, si potrebbe appoggiare qualche fioriera fissandola per bene o sfruttare il muro in altezza, per far crescere piante rampicanti che lo coprano, come il cosiddetto “falso Gelsomino”, l’edera e la passiflora, o il profumatissimo caprifoglio, che resiste al freddo e allo smog urbano.

Balcone a misura pollice verde - regina paper for people

Se questa idea “prendesse piede” si potrebbe pensare poi di ampliare questo rampicante facendolo attecchire anche al muro, in modo da avere una porzione di verde davvero intensa e rilassante.

Facilissimo poi è far scendere il verde dall’alto, appendendo ciotole e vasi con piante ricadenti, erbe aromatiche e fiori come la fucsia e le campanule.

Per l’angolo del relax, la soluzione migliore è avere mobili e oggetti pieghevoli e, già che il provenzale è di gran moda, meglio sarebbe puntare sulle classiche sedie e tavoli da bistrot, che una volta utilizzati possono essere richiusi e fissati ad una parete.

Inutile dire che una bella pavimentazione, magari in legno impermeabile, saprebbe rendere questo spazio molto più accogliente: in commercio ci sono per esempio delle piastrelle 30×30 molto facili da posare e manutenere.

Per l’angolo relax, è necessario prevedere una stuoia da mettere a terra, pouf e cuscini alla marocchina, mensoline portaoggetti o griglie porta-vasi sempre da appendere ai muri.

Infine, se l’orto è la vostra passione il balcone (anche se piccolo) può accogliere piante di pomodori, insalata, fragole e cetrioli in vaso, bastano pochi accorgimenti e qualche vecchio baule per avere sempre a disposizione verdura e frutta a km zero.