Insieme, a lavoro - regina paper for peopleInsieme, a lavoro - regina paper for people
 
Casa > Famiglia

Insieme, a lavoro

Tempo di lettura - Regina Paper for People Tempo di lettura previsto: 2 min

Il 26 aprile negli Stati Uniti si celebra il “Take Our Daughters And Sons To Work Day”, un’intera giornata da trascorrere al lavoro con i propri figli.

Si tratta di un programma educativo non-profit nato nell’estate del 1992 da un’idea della Ms. Foundation for Women e, in particolare, della sua presidentessa Marie C. Wilson, del tesoriere Ms. Daren Ball, con il supporto della fondatrice Gloria Steinem.

Nelle fasi iniziali, questa giornata mirava a coinvolgere solo le bimbe, ma considerato il successo dell’iniziativa nel 2003 vennero inclusi anche i maschietti, che già comunque avevano cominciato a partecipare alla giornata.

Dalla prima celebrazione del ’92, anno che in seguito divenne l’Anno delle Donne, questa giornata ha interessato circa 37 milioni di bambini, genitori, scuole con più di 3 milioni e mezzo di posti di lavoro in tutto il paese presi d’assalto dall’allegria dei piccoli.

A lavoro, in famiglia

Insieme, a lavoro - regina paper for people

Negli Stati Uniti, il “Take Our Daughters And Sons To Work Day” viene organizzato nelle ore di scuole e sono proprio le scuole a incoraggiare questo programma e sostenere la giornata con letture ad hoc, materiali relativi alle diverse professioni, che verranno inclusi nel percorso didattico.

La partecipazione dei genitori a questo evento ha un significato profondo, soprattutto relativamente ai papà poiché contribuisce a diffondere tra i colleghi una percezione di sé completamente al di fuori degli schemi, contribuendo nel contempo a combattere anche gli stereotipi di genere.

L’idea di includere prima di tutto le ragazzine fu dettata principalmente dalla necessità di sostenere le giovani nella scelta del loro futuro, mostrando loro quante opportunità e quante differenti mansioni esistono, anche in un solo ufficio.

E di non dare nulla per scontato, tanto è che in una delle prime edizioni, una ragazzine si rivolse ad una manager chiedendole il motivo per cui continuasse a fare un lavoro che chiaramente la stava annoiando e dopo un primo momento di stupore generale, la donna ammise che in effetti lei avrebbe voluto fare la cantante e la sua successiva esibizione canora in “The Way We Were” di Barbra Streisand lasciò tutti senza fiato.

Anche in Italia si celebra questa giornata, nel mese di maggio.