Sostenibilità > Foreste

Gesti d’amore per la biodiversità

Tempo di lettura - Regina Paper for People Tempo di lettura previsto: 4 min

Sostenere la biodiversità con piccoli gesti quotidiani: il gesto d’amore più grande per il nostro Pianeta, per gli altri e per noi stessi.

Da anni WWF si batte per far conoscere l’incredibile patrimonio naturale e faunistico della Natura Intorno a Noi, per farci comprendere gli effetti che la perdita di biodiversità potrebbe avere sulle nostre vite e anche per istruirci e fornirci gli strumenti per correggere comportamenti che nuocciono al pianeta.

La consapevolezza è il primo passo verso un futuro sostenibile, ed è possibile fare la differenza anche se si vive in città e il giardino condominiale è l’unico angolo di natura che ci troviamo davanti ogni giorno. Contano i piccoli gesti, ma di tutti.

Ti proponiamo il decalogo che il WWF ha reso disponibile per aiutare la biodiversità grazie a piccoli gesti quotidiani.

Il Decalogo per la Biodiversità

1. Arricchire la biodiversità

Lasciate che in un angolo del giardino attecchisca la vegetazione spontanea, adottando il metodo della falciatura tardiva (settembre).

La vegetazione spontanea attira diversi tipi di farfalle, i semi di tarassaco e cardo faranno la felicità degli cardellini, mentre siepi e cespugli sono il luogo ideale di nidificazione per merli e tordi.

2. B&B per animali selvatici

Potete informarvi su quali sono gli animali presenti nella tua zona, e fare qualcosa per loro.

Una bat box per una famiglia di pipistrelli libererà il tuo giardino dalle zanzare.

Anche i nidi artificiali potrebbero essere occupati da cinciallegre, scriccioli (per raccogliere le deiezioni basterà appendere un’asse di legno sotto la casetta).

Una vaschetta d’acqua nei mesi caldi può offrire di che dissetarsi a uccelli e animali di passaggio, così come qualche frutto lasciato sulla pianta sfamerà gli uccelli in un momento in cui è difficile trovare risorse.

3. Proteggete i lombrichi

Sono un anello indispensabile nella catena alimentare, riciclano costantemente materia organica producendo hummus sano e garantendo la fertilità del suolo.

4. Non utilizzate prodotti chimici in giardino

5. Preparate il compost

Basta un bidone capiente con il coperchio da forare su tutti i lati, incluso il fondo, per consentirne l’areazione e quindi lo sviluppo di funghi e batteri e permettere a piccoli animali (insetti e lombrichi), utili alla decomposizione, di entrare.

Posizionate sul fondo dell’argilla espansa con dei rametti secchi, che possano fare da filtro, e inizia ad inserire gli scarti di frutta e verdura. Controlla che il cumulo non si secchi, nel caso inumidisci con un nebulizzatore, e tempo qualche mese avrai il compost per il tuo giardino

6. Agevolate il passaggio degli animali

I giardini urbani sono spesso isole verdi separate da muretti. Se i vicini sono d’accordo, rimuovete un mattone tra i muretti divisori per creare piccoli tunnel per consentire il passaggio di ricci, rane, e altri piccoli animali.

Se avete una rete, evitate maglie che si trasformino in trappole per gli animali. Una rete a maglia larga consentirà il passaggio anche di animali un po’ più grandi come i ricci.

7. Limitate l’illuminazione in esterno

Le luci artificiali mettono in difficoltà numerose specie notturne. Le forti fonti di luce rendono difficile individuare prede e predatori.

Falene ed altri insetti, attirati dalle luci, volano fino allo sfinimento intorno alle luci. Lo stesso vale per le lucciole, che in presenza di forti luci artificiali non possono comunicare lampeggiando, passaggio fondamentale per la riproduzione.

Molti bambini non le hanno mai viste: se avete la fortuna di vederle, spegnete le luci!

8. Attenzione alle specie alloctone

Non liberate mai in natura un animale domestico, piuttosto portatelo in un centro disposto ad occuparsene.

Molte tartarughe dalle orecchie rosse o gialle, dopo aver trascorso anni in vaschette e acquari in casa, sono state liberate in stagni, laghetti e corsi d’acqua danneggiando la testuggine palustre europea, quasi scomparsa

9. Gestione di giardino e terrazzo

Potete attirare gli uccelli mettendo alcune piante in vaso, come biancospino, lavanda, caprifoglio, melo selvatico, e installare qualche mangiatoia. Rendete visibili porte e finestre di vetro con adesivi scuri, o socchiudendo le tende.

10. Attenzione ai vostri Animali in casa

Basterà attaccare un campanello al collare di cane e gatto per allertare gli uccelli della loro vicinanza.