Regina

Conservare il cibo più a lungo: 5 trucchi facili

Quante volte vi è capitato di partire per un weekend lungo, e avere il timore di ritrovare il cibo fresco – magari acquistato da pochi giorni – andato a male in frigorifero, al vostro ritorno? Seguite i nostri consigli per conservare più a lungo verdure, pane e altri alimenti e non dovrete più preoccuparvi di nulla!

Inoltre, questi trucchetti aiutano anche la natura: meno cibo buttiamo e più andiamo incontro a un consumo sostenibile, che contrasta lo spreco e le sue conseguenze. E, ovviamente, ha effetti positivi sulla nostra qualità della vita, oltre che aiutarci a risparmiare qualche soldino.

5 trucchi facili per conservare il cibo più a lungo:

  • Insalata: per mantenere l’insalata più a lungo ci sono vari metodi. Tra i più efficaci, c’è quello di conservarla già lavata, immergendola per 15 minuti in una bacinella con mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio. Ripetiamo questa operazione un paio di volte, cambiando l’acqua, dopodiché sciacquiamo e asciughiamo l’insalata per bene con un canovaccio. Fondamentale è la fase finale: per assorbire l’umidità in eccesso, l’insalata va avvolta in un foglio di carta da cucina e riposta nel cassetto apposito del frigorifero dedicato alla verdura.
  • Pane: per conservare il pane più a lungo occorre distinguere tra pane da consumare subito o pane da consumare nei giorni successivi. Nel primo caso, basta conservarlo nella sua busta di carta, dentro a un ulteriore sacchetto di plastica, in un luogo fresco, ben arieggiato e lontano da fonti di calore. Nel secondo caso, vi consigliamo di conservare il pane che avete acquistato in più nel freezer, in modo da scongelarlo e consumarlo nei giorni successivi.
  • Banane: per conservare le banane più a lungo esiste un metodo molto semplice ma efficacissimo. Il trucco è avvolgere il loro picciolo con della pellicola per alimenti, in modo da rallentare la fuoriuscita di etilene, un gas che viene prodotto durante il processo di maturazione. Con questo metodo, le banane matureranno più lentamente e potrete consumarle entro 4-5 giorni. Ricordate, però, di non conservarle vicino a mele o kiwi, altrimenti matureranno più in fretta!
  • Pomodori, patate, aglio e cipolle: per conservare più a lungo questi prodotti, è meglio conservarli fuori dal frigorifero, togliendoli dall’eventuale confezione in plastica. Basta un sacchetto di carta con dei fori per custodire pomodori, patate, aglio e cipolle al riparo dalla luce solare e a temperatura ambiente. Se seguite questo trucchetto, risulteranno anche più gustosi!
  • Limoni: per conservare più a lungo i limoni vi consigliamo di utilizzare sacchetti in plastica sottovuoto con chiusura ermetica e di posizionarli sui ripiani medi del vostro frigorifero. In caso aveste già tagliato un limone, basterà coprirlo con una pellicola trasparente in modo che non perda troppa acqua e così facendo rallenterete il processo di ossidazione.

Con questi piccoli accorgimenti, da seguire ogni volta che tornate a casa con la spesa, riuscirete ad allungare la vita dei vostri cibi freschi e quindi evitare brutte sorprese: niente male, vero?

scopri altri consigli

Resta sempre aggiornato
sulle promozioni Regina

Inserisci i tuoi dati e ricevi in anteprima offerte e sconti

Questo sito è protetto da reCaptcha e si applicano Norme sulla Privacy e i Termini di servizio Google.

Letta l’informativa privacy.